Blog KepleroUn interessante aggiornamento della notizia pubblicata nel mese di marzo di quest’anno sull’inaugurazione del tetto verde del liceo scientifico Keplero di Roma:  Liceo scientifico Keplero: Inaugurato a Roma il primo “tetto verde” su una scuola.  Il progetto prevedeva la realizzazione di un tetto verde non solo per motivi estetici e didattici ma anche come luogo di sperimentazione e verifica degli effetti positivi di un giardino pensile dal punto di vista della mitigazione climatica nei suoi vari aspetti: riduzione degli effetti termici dell’ “isola di calore”, risparmi energetici per le proprietà di  isolamento e coibentazione e migliore gestione delle acque meteoriche (controllo del drenaggio e dell’accumulo idrico).

In particolare gli studenti dell’Istituto hanno potuto fare una verifica concreta e misurata dell’attitudine di un tetto verde a ripristinare il naturale ciclo idrologico grazie alle aumentate capacità di ritenzione e detenzione della pioggia. Roma, come del resto buona parte dell’Italia, ha subito quest’estate un lungo periodo di siccità, con assoluta mancanza di precipitazioni per molti mesi.  È noto come in questi casi le prime piogge, specie se abbondanti e concentrate nel tempo, possano avere effetti dannosi per l’improvvisa crescita del volume delle acque di scarico, in contesti di forte antropizzazione e cementificazione del suolo. Il laboratorio della scuola ha invece potuto verificare e misurare gli effetti positivi del tetto verde su questo fenomeno, come riportato nel blog dell’Istituto.

Leggi qui l'articolo.

TrainoVerdeSalviamo il paesaggioLegAlberiForum Salviamo il Paesaggio e Respiro Verde Legalberi organizzano una giornata di sensibilizzazione sul tema del consumo del suolo. Forum Salviamo il Paesaggio presenta in questa occasione la sua proposta di legge di iniziativa popolare dedicata allo stop al consumo di suolo mentre Respiro Verde Legalberi presenta i risultati del lavoro svolto con le amministrazioni di diverse giunte romane insieme a associazioni, ordini professionali e comitati perché sia approvato un Regolamento del Verde e del Paesaggio urbano. La giornata vuole anche essere l’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica non solo sull’importanza del suolo, ma anche di quella vita che vi prolifera sopra, di animali, soprattutto di piante.
Alla giornata partecipa anche il presidente AIVEP Giorgio Boldini con la presentazione di una lettera per i sindaci di tutti i comuni italiani perché sia attuato l‘art. 6 della “Legge 10/2013 – Norme per lo sviluppo del verde urbano” e perché deliberino sulla materia.

Scarica qui il programma della giornata.

Logo RepTVRepubblicaTV ha pubblicato un breve video di carattere divulgativo sulle potenzialità dei tetti verdi di mitigare gli effetti climatici. L’esempio viene dall’Olanda, paese spesso innovativo dal punto di vista ambientale, sociale e tecnologico. Le metodiche di impianto adottate sono in linea con quelle già utilizzate anche nel nostro paese ma è interessante soprattutto l’accento posto dall’articolo sugli incentivi offerti in Olanda per la trasformazione dei lastrici solari in tetti verdi.  Gli incentivi, insieme a un'evoluzione delle norme e della consapevolezza sociale, sono fondamentali per promuovere anche da noi l’adozione su vasta scala di comportamenti e tecnologie di contrasto ai cambiamenti climatici.

Vedi qui il filmato


logo seminarioIl DIPSE (Dipartimento Progetto Sostenibile ed Efficienza Energetica dell’ ordine degli Architetti  Pianificatori Paesaggisti e Conservatori) di Roma e provincia organizza per il 15 settembre 2017, presso la Casa dell’Architettura di Roma (9.00 – 18.30, P.zza Manfredo Fanti 47), il seminario:  Il capitale naturale e il paesaggio: la sfida delle città per la sostenibilità.
Il seminario prevede, tra gli altri relatori, la partecipazione del presidente AIVEP con un intervento dal titolo: Verde Urbano e adattamento climatico

Scarica qui il programma della giornata.


Locandina inaugurazione tetto verde kepleroIl liceo scientifico Keplero di Roma ha realizzato a Roma il primo “tetto verde” di una scuola italiana.

Il progetto, fortemente voluto da alcuni insegnanti e studenti della scuola, con il determinante appoggio della DS dott.ssa Di Spigno, è stato realizzato in collaborazione con Harpo/Seic e l’Università Roma Tre.

Su 200 mq di superficie totale è stato realizzato un tetto verde di tipo estensivo, in substrato conforme alla norma UNI 11235, comprendente:

  • una superficie di 150 mq a multistrato estensivo tipo SEIC, dello spessore di ca 11 cm, piantumato a Sedum
  • una zona di ca. 50 mq destinata a una sperimentazione agronomica pluriennale, impiantata su cassoni di legno attrezzati con strumenti di misura. Oggetto della sperimentazione è lo studio di una copertura vegetale adatta alle condizioni climatiche locali, ottenuta combinando specie vegetali mediterranee diverse, con diversi livelli di irrigazione e insolazione. La sperimentazione riguarderà anche le problematiche di recupero e ritenzione dell’acqua meteorica.

Leggi qui un approfondimento di carattere tecnico sul progetto e  sulla  sperimentazione.

Trattandosi di un progetto nato in una scuola, particolare rilievo hanno assunto le componenti didattiche ed educative che hanno potuto, tra l’altro, usufruire di un percorso  -  significativo e non formale -   di alternanza scuola/lavoro in collaborazione con l’Università Roma Tre.

Leggi qui un approfondimento sul progetto di alternanza scuola/lavoro

Guarda qui un interessante filmato sulle varie fasi di realizzazione del progetto e una galleria di immagini della giornata di inaugurazione

ozio_gallery_jgallery

.