user_mobilelogo

AIVEP opera anche in campo legislativo con un' azione di stimolo e di proposta alle  Istituzioni, a livello nazionale e locale.

 

Indice RIE - Riduzione dell’Impatto Edilizio

RIE

 


AIVEP porta avanti un’azione di pressione nei confronti delle Istituzioni locali per estendere la proceduta RIE all’intero territorio nazionale.
L’indice RIE certifica la qualità dell’intervento rispetto alla permeabilità del suolo e al verde individuando in una corretta politica di gestione delle acque meteoriche (fra cui l’adozione di tecnologie di verde pensile) un decisivo fattore di mitigazione e compensazione ambientale. La procedura RIE è stata resa obbligatoria da diversi anni a Bolzano per tutti gli interventi edilizi residenziali e produttivi, sia per le nuove costruzioni che per le ristrutturazioni.
Per maggiori notizie sull’indice RIE è possibile consultare il sito della città di Bolzano  oppure scaricare dal sito della rivista lexambiente  il pdf illustrativo.  


 

 

D.P.R. n° 59 del 2/6/2009 - “Regolamento recante attuazione dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e b), del DLG 19 agosto 2005, n. 192, concernente attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia.”

certificazione energeticaAIVEP ha elaborato una proposta di modifica ed integrazione del D.L. 192/2005 ("Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia"). Il testo del decreto 192/2005,  entrato in vigore il 8/10/2005, può essere consultato sul sito Normattiva.
Oggi Aivep continua l’azione di pressione per l’applicazione della direttiva 2002/91/CE.  In particolare, infatti, la direttiva cita:
“… il progettista, al fine di limitare i fabbisogni energetici per la climatizzazione estiva e di contenere la temperatura interna degli ambienti (…) utilizza (….) ovvero coperture a verde che permettano di contenere le oscillazioni della temperatura degli ambenti in funzione dell’andamento dell’irraggiamento solare. In tale caso dovrà essere prodotta una adeguata documentazione e certificazione delle tecnologie e dei materiali che attesti l’equivalenza con le predette disposizioni.”


 

Gruppo di lavoro CEN/TC 390
CENSu proposta dell’AIVEP e dell’EFB, l’UNI ha richiesto al CEN - European Committee for Standardization - l’attivazione di un gruppo di lavoro per la realizzazione di una norma europea sulle coperture a verde: CEN/TC 390 “Project Committee – Criteria for design, performance, test methods and maintenance of roof gardens”.
La norma europea definirà le prestazioni delle coperture a verde riferite al sistema e non ai singoli componenti. Sicura che la definizione di una norma europea costituirà un altro importante passo verso la creazione di coperture a verde professionali, AIVEP sta mettendo in campo tutte le energie possibili per contribuire al raggiungimento di questo nuovo obiettivo.


 

Legge 10/2013 “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”

Minli middle school

 

 

AIVEP, attraverso un proprio gruppo di lavoro romano, ha fortemente spinto, con contributi tecnici e organizzativi, all’approvazione della recente legge quadro sullo sviluppo degli spazi verdi urbani (per un maggior dettaglio vai all' articolo In vigore la nuova legge sugli spazi verdi urbani).